©Nosrat Panahi Nejad mercato degli Aragonesi

Il mercato degli Aragonesi a Palermo (film muto)

di  Nosrat Panahi Nejad A Eugène Atget,  Fotografo  ********** Il testo citato è da : “La città che cambia Restauro e riuso nel Centro Storico di Palermo Comune di Palermo, Assessorato al Centro Storico, I volume” A cura di Giuseppe Di Benedetto                           […]

©Nosrat Panahi Nejad Ballarò

Ballarò

  Il mercato di Ballarò si estende da Piazza Casa Professa ai Bastioni di Corso Tukory e  Porta Sant’Agata. Cuore del quartiere popolare dell’Albergheria, il suo nome deriva da Bahlara che fu  il nome di un villaggio presso Monreale dal quale provenivano i mercanti arabi A Eugène Atget,  Fotografo   ©Nosrat Panahi Nejad Il mercato di […]

©Nosrat Panahi Nejad Vucciria silente

Silente Vucciria (film muto)

A Eugène Atget,  Fotografo   La Vucciria E’ un noto mercato storico di Palermo. Si estende tra via Roma, la Cala, e il Cassarro. S’articola in alcune vie e piazze principali come la discesa Maccheronai,via  Caracciolo e  Garraffello. Fa parte  del mandamento Castellammare. Il nome di questo mercato deriva dalla parola Bucceria, tratto dal  francese boucherie, che […]

© Nosrat Panahi Nejad "mercato del Capo di Porta Carini a Palermo"

Il mercato del Capo di Porta Carini a Palermo (film muto)

    di  Nosrat Panahi Nejad  A Eugène Atget,  Fotografo Il Capo è un antico quartiere del centro storico di Palermo. I palermitani usano lo stesso termine per indicare il mercato che vi si tiene da moltissimi anni e con cui praticamente il quartiere s’identifica.Il Capo costruisce una parte del Mandamento Monte di Pietà. Tra i […]

© Nosrat Panahi  Nejad "Cafè Naderi 09"

Café Naderi

  di Nosrat Panahi Nejad Il Café Naderi è stato fondato nel 1927 da un cittadino armeno di nome Kachik Madikians. Situato nella centrale via Naderi (oggi Jomhouri-e Eslami) della città di Teheran comprende un albergo, la caffetteria e un ristorante.Dopo il Grand Hotel è il secondo grande albergo, 2500 mq, che viene costruito all’inizio del novecento.L’ampia […]

Nosrat Panahi Nejad " Antonio Pizzuto e Maria Pizzuto"

Antonio Pizzuto Parla di Antonio Pizzuto

Pagina in fase di preparazione     Il contenuto di “Antonio Pizzuto parla di Antonio Pizzuto” (1) I: le incisioni sul nastro       Dopo la pubblicazione dei miei primi dieci volumi sono obbligato a rinunciare a produzioni letterarie fondate sulla tecnologia della mano. Perché la mia mano non mi ubbidisce più. Ne io sono a […]

2

La dimora dello scrittore Antonio Pizzuto Ai Quattro Canti di Palermo

La dimora dello scrittore In due occasioni sono entrato all’interno della casa natio di Antonio Pizzuto* sito nel Palazzo Napoli  Ai Quattro Canti di Palermo. La prima volta in compagna di Franco Ciminato  e nella data di 17/03/1996  e con l’ idea di visitar filmando l’ambiente in cui sostanzialmente sono state concepite alcune delle opere […]

© Nosrat Panahi Nejad  " Antonio Pizzuto"

Antonio Pizzuto e Madeleine Santschi “O dolce legno”

15 marzo 1997 a Roma presso l’Archivio Storico Capitolino alla Sala Borromini s’ inaugurava La fondazione Antonio Pizzuto. In occasione veniva presentato oltre il primo numero dei Quaderni pizzutiani ideati e diretti da Maria Pizzuto e dal sottoscritto, la creazione della Fondazione Antonio Pizzuto ad opera della figlia Maria Pizzuto. Erano presenti molti conoscitori di Antonio Pizzuto e tra questi anche Madeleine Santschi…

© Nosrat Panahi Nejad  storia di Marco scena11

Storia di Marco

     Paolo Emilio Carapezza  Storia di Marco e di Federico, (Introduzione all’ anteprima del videofilm Storia di Marco di Nosrat Panahi Nejad, Palermo, Steri, Sala Magna, 8 Aprile 2015 alle 18)  Lettere Persiane[1] Trecent’anni fa il barone di Montesquieu fingeva d’ospitare due persiani, Usbek e Rica, e nel 1721 pubblicava, tradotte in francese, le […]

Copyright © Nosrat Panahi Nejad   " M. Reza Lotfi" Teheran giu. 2013

Mohammad Reza Lotfi Mirza Abdollah’s Music School di Nosrat Panahi Nejad

  Mohammad Reza Lotfi (7 gennaio 1947- maggio 2014) Incoraggiato dal suo fratello maggiore, ha imparato a suonare il Tar e ha mostrato il suo talento vincendo il primo premio Giovani Musicisti Festival dell’Iran nel 1964.  L’anno successivo, ha iniziato i suoi studi presso il Conservatorio Nazionale di Musica persiana a Teheran frequetando presso i maestri […]

nicola-scafidi-il-fotografo

Nicola Scafidi il fotografo

di ANDO GIRALDI Nicola Scafidi è nato a Palermo nel 1925 da un artigiano fotografo. Comincia il mestiere del padre nel 1943, l’anno dello sbarco in Sicilia degli alleati: sono del 1945 i suoi primi servizi sul banditismo e sul separatismo.
di NOSRAT PANAHI NEJAD Nicolò Scafidi nasce a Palermo nel 1925, figlio d’arte, comincia assai presto, sotto la guida paterna, a fotografare e stampare. Nel 1945, esegue i suoi primi servizi fotografici sul banditismo

eugenio-bronzetti-il-fotografo

Eugenio Bronzetti il fotografo

di NOSRAT PANAHI NEJAD Il serbatoio tematico dei fotografi dell’inizio del Novecento fu tanto vasto quanto il presunto enciclopedismo della stessa immagine ottica. La fotografia,
CONVERSAZIONE CON EUGENIO BRONZETTI Nosrat: Signor Bronzetti che cosa ha significato per lei la fotografia? Bronzetti: Io l’ ho definita a mio modo una autentica espressione della realtà

abbas-kiarostami-a-palermo

Abbas Kiarostami a Palermo

di ABBAS KIAROSTAMI Sei Anni Dopo Scrivo questa prefazione sollecitato dall’incontro con i curatori del volume che raccoglie gli atti di un seminario tenuto da me a Palermo nel lontano 1996.
di SALVATORE TEDESCO In una scena del film del 1999 di Abbas Kiarostami, un uomo, il protagonista del film, si addentra nel sottosuolo fra le case di un piccolo paese in un locale totalmente oscuro, adibito a stalla.
di NOSRAT PANAHI NEJAD Nota sull’introduzione dell’immagine ottica e del cinematografo in Iran, L’immagine ottica fotografica viene introdotta in Iran alla fine della I° metà dell’Ottocento. Il termine utilizzato per indicare l’immagine fotografica è “aks”…

antonio-pizzuto

Antonio Pizzuto (1893 -1976)

di LUCIO ZINNA Nosrat Panahi Nejad dedica un “videoritratto” ad Antoio Pizzuto (1893-1976), lo scrittore palermitano che i palermitani dovrebbero conoscere di più e meglio.
NOTE DELL’AUTORE Si tratta di un video ritratto dedicato al grande scrittore siciliano Antonio Pizzuto morto nel lontano 1976. L’opzione registica si impernia quasi interamente

la-scomparsa-di-gesualdo-bufalino-amaro-miele

La scomparsa di Gesualdo Bufalino. Amaro miele

di MARCELLO BENFANTE commiato in video La “Scomparsa di Gesualdo Bufalino” di Nosrat Panahi Nejad si apre ossimoricamente con un commiato («Addio, bivacchi di festa»). Non un addio ai monti
NOTE DELL’AUTORE Durante i giorni 15 e 16 giugno del 1996, ho documentato i funerali dello scrittore siciliano Gesualdo Bufalino scomparso tragicamente a causa di un

renato-tosini-il-pittore-la-negazione-della-sicilitudine

Renato Tosini Il pittore, la negazione della sicilitudine

di SERGIO TROISI Mise-en-abime Quando parla, quando racconta di sé e della sua pittura, Renato
di SALVATORE TEDESCO Riflessione critica come ricreazione poetica Un uomo grigio, calvo
di SALVO FERLITO Partire con il sogno La nostalgia è il sentimento ricorrente in chi avverte la perdita di

michele-perriera-frammenti-di-un-romanzo-damore

Michele Perriera, frammenti di un romanzo d’amore

di PAOLO EMILIO CARAPEZZA e MARIANGELA PIETROPAOLO fingeva d’ospitare due persiani, Usbek e Rica
di PIERO VIOLANTE Perriera, il film di una vita Una sedia bianca impagliata e un passepartout di legno marrone in
di MARCELLO BENFANTE un percorso sottilmente inquisitorio l’omaggio di Nosrat Panahi Nejad a Michele Perriera
di SALVATORE FERLITA il talent scout della memoria Piange a un certo punto Michele Perriera, nel documentario

federico-incardona-cop

Federico Incardona. Ritratto postumo di un musicista

di PIERO VIOLANTE Una scala stretta e ripida di una casa restaurata all’ Albergheria. La camera la risale. Si ferma al primo pianerottolo, poi allunga lo sguardo sino alla sommità. Lì fanno da quinte due donne anziane. Ci colpisce della donna minuta che sta a destra il volto di cera che esprime una bontà rassegnata. A illuminare la quinta-donne
di NOSRAT PANAHI NEJAD Note dell’autore È dall’altra parte della vita Il medium:come nei precedenti lavori anche

franco-scaldati-il-pozzo-del-teatro

Franco Scaldati il pozzo del teatro

di GREGORIO NAPOLI C’è del metodo nella pazzia del Pozzo “La mia città è il quartiere”, riflette Franco Scaldati
di SALVATORE FERLITA Il corpo a corpo con Dio È un atto demiurgico, la regia, per Nosrat Panahi Nejad. Una lotta
di GUIDO VALDINI il pozzo di scaldati teatro senza tempo Spettacolo che lui non vide (almeno in quell’ edizione) e

104_1128

Pupino Samonà, dietro i miei occhi.

di GREGORIO NAPOLI la visione di questa video-biografia sollecita un paio di riletture. Anzitutto il capitolo XLVI
di EMILIA VALENZA Quando Nosrat Panahi Nejad realizza un’opera video, costruisce per molti versi un testo
di PUPINO SAMONA’ Memoriale Quando mi venne richiesto da Nelo Risi di studiare una solu- zione pittorica
NOTA DELL’AUTORE Il pittore Pupino Samonà tornato in Sicilia dopo una lunga assenza durata cinquanta anni

copertina-calaciura

Anselmo Calaciura sotto il carrubo

di PIERO VIOLANTE Anselmo Calaciura, giornalista in esilio, smagrito, con baffi e pizzo sbiancati, abito di velluto
di MARCELLO BENFANTE Un moto circolare governa l’ultima video-narrazione di Nosrat Panahi Nejad, un anello
di GIOSUE’ CALACIURA Mio padre Da quando sono andato via da Palermo, ogni sera ho ricevuto una telefonata
di LUISA MAZZEI Le ragioni di un intervista e il filo rosso di una memoria personali Durante le fasi di preparazione

copertina-pecoraino

Aldo Pecoraino, l’albero perpetuo

di GREGORIO NAPOLI Gli alberi non sono vegetali, bensì creature in carne ed ossa, entità vive. Così appaiono nella deposizione del contadino palestinese del film Il giardino di limoni. Il regista Erik Riklis non ha dubbi:
NOTE DELL’AUTORE Il pittore palermitano viene ripreso ed intervistato dopo il devastante incendio avvenuto nella

copertina-archimede

Archimede, breve e lacunosa storia di una sala cinematografica al Borgo Vecchio di Palermo

di GREGORIO NAPOLI “Ragazzi e ragazzini sostano dinanzi agli ingressi delle sale cinematografiche (…) Qualcuno di
di SALVATORE TEDESCO Archimede – un film politico: lo stile come memoria e immaginazione Da anni, ormai
di ANNA MARIA RUTA Del pellichista e di altre storie Delle sale cinematografiche più note, anche se oggi scomparse
NOTE DELL’AUTORE Soggetto: Rosario Di Piede, ultimo proiezionista del Cinema Archimede, torna alla sala

copertina-cucinella

Gaspare Cucinella, ritratto di un attore

di GREGORIO NAPOLI Ma Buster Keaton corre ancora? Certamente, è Gaspare Cucinella Era il 1964 l’anno di Belle de jour. Il professore Luigi Chiarini si pavoneggiava al fianco di Luis Buñuel prima di consegnargli
di GUIDO BALDINI Partirei dal finale del video di Nosrat, che è un bel pezzo di calore intimista, finale tutto giocato lentamente sulla figura di spalle del protagonista, seduto sul letto della sua camera e visto dall’uscio della porta

copertina-ponte

Antonio Pizzuto, sur le pont d’ Avignon

di LUCIO ZINNA Non è la prima volta che il regista iraniano Nostrat Panahi Nejad si misura, complice la macchina da presa, con Antonio Pizzuto (Palermo 1892 – Roma 1976), scrittore
NOTE DELL’AUTORE Si tratta di un secondo video ritratto da me dedicato, a distanza di quattordici anni, al grande scrittore siciliano Antonio Pizzuto. L’opzione registica nuovamente s’impernia

incorpora-copertina

Real Fotografia cav. G. Incorpora

Documento fotografico sul viaggio di A. Lumière a Palermo nel 1907 GLI INCORPORA FOTOGRAFI A PALERMO DAL 1860 AL 1940 Al contrario di quanto viene riferito spesso, anche in pubblicazioni specializzate, sullo Studio Incorpora, attribuendone la produzione esclusivamente al suo fondatore Giuseppe, va chiarito che,nell’arco degli ottant’anni che ne significano l’attività, si succedettero nella gestione […]

copertina-sport

Lo sport antico (Varzesc Bastani)

di NOSRAT PANAHI NEJAD Per avvicinarsi al varzesce bastani, lo sport antico, occorre tener conto dell’importanza che ebbe l’attività sportiva presso gli antichi persiani, per i quali lo sport e la responsabilità morale ed etica erano accompagnati sempre l’uno alle altre con una costante tensione agli ideali di virtù, giustizia e forza. Nell’epoca di Avesta secondo gli insegnamenti di Zorastro

elegia

Mehr Licht! (elegia)

NOTE DELL’AUTORE Teheran 2010 Una giovane donna si reca al grande cimitero della metropoli portando con sé un registratore portatile per ascoltare in cuffia un’opera musicale. Arrivata al cimitero dopo pochi e limitati preamboli: l’acquista dei fiori, riempimento di una bottiglia di acqua, una breve e muta telefonata; aziona il registratore ascoltando in cuffia i versi cantati…. e gira fra le tombe bagnandole con l’acqua e posando dei fiori

copertina-tipografo

The book’s visual elegance, il tipografo, l’apprendista e il libro

di SALVATORE TEDESCO Un principe, nelle Mille e una notte, racconta: “ho letto il Corano in sette diverse stesure, ho studiato la teoria delle stelle e le opere dei poeti, la bellezza dei miei caratteri ha superato tutti gli scrivani, e la mia fama si è diffusa in tutti i paesi”. Penso a due differenti metaforiche della scrittura: una è quella del libro come mondo, il libro come forma del senso e il libro che “in prima persona” diventa luogo dell’esperienza

naghali-il-cunto-persiano

Naghàlì ( il cunto persiano) con Morshed Torabi

di NOSRAT PANAHI NEJAD Il Naggàli è una forma antica di narrazione orale che si basa sull’opera epica Il Libro dei Re del grande poeta persiano Ferdossì. In questo capolavoro dell’alto Medioevo, il poeta canta la cosmogonia della
INTERVISTA AL MAESTRO TORABI’ Nosrat:- Signor Torabì, si vuole presentare? Mi può dire come è diventato Naggal? MaestroTorab :-Io, Morshèd Valiollah Torabì, che non posso

ignazio-buttitta-racconto-filiale/

Ignazio Buttitta Racconto Filiale

NOTA DELL’AUTORE Di nuovo un ritratto postumo. Flora Buttitta si cimenta a palesare la propria memoria del padre poeta. Il circuito chiuso questa volta è rappresentato dalla dimora dove il poeta visse gli ultimi mesi della sua vita a ridosso di un lembo di mare oramai pervaso da malinconia. Unici testimoni i gabbiani in perenne volo sopra le spiagge vuote e

chimento

Chimento Castrenze, nudo e crudo

di SANTO LOMBINO Narrare se stessi e la propria esistenza serve sia a ripercorrere le tappe dolci o amare di una vita, sia a rivedere le scelte fatte, a dirigersi verso nuove mete, indirizzando in un modo diverso quello che resta dei propri anni. E’ciò che hanno fatto tanti nei secoli recenti e tantissimi nell’ultimo. Prima letterati, uomini di chiesa
NOTA DELL’AUTORE Girato tra Palermo e Alia e liberamente tratto dal diario Odissea della mia vita di Chimento Castrenze, vincitore del premio Pieve S. Stefano settembre 2012

RIFLESSI RUSSI 01 di nosrat

Natalya Kolykanova, riflessi russi ai Cantieri

di NATALYA KOLYKANOVA Un attrice-donna è un mondo intero.La strega della montagna rappresenta la volontà di purificarsi dal male che non è soltanto quello fisico ma anche quello psicologico, che forse ne è la causa. La donna amazzone, simbolo dell’umanità che supera il dolore e la diversità, trova in questa mia contaminazione tra il teatro orientale e quello russo, la possibilità di affermare che un attrice-donna è un mondo intero e che il teatro …

Mimmo Cuticchio foto di luisa Mazzei

Mimmo Cuticchio La morte di Patroclo

…..Però ora tutto cambia: cinema, televisione, cose moderne, abbandono del centro storico e, quindi Celano si troverà per una parte della sua vita a fare il racconto nel rione del Capo dove c’erano delle case , c’era una piccola piazzetta che si chiamava piazzetta Noviziato.E lui là faceva UCUNTU per la gente del mercato anche […]